L'Isola di Capraia.


Curiosità...
Il nome deriva da cappero, pianta mediterranea di cui l’isola è ricoperta; è un’isola disabitata, con una vegetazione rada e bassa fatta di cardi, artemisia, menubi. Ha una superficie di 44 ettari la sua costa frastagliata dà vita ad una serie di piccole insenature dove l’acqua assume colori diversi a seconda della vegetazione presente. Di notevole impatto scenografico l’Architiello, una architettura naturale creata dall’azione idrodinamica dell’acqua sulla roccia calcarea.

Oggi gran parte dell’Isola fa parte della zona B della Riserva Marina delle Isole Tremiti, zona interdetta ai natanti per preservare intatte le coste e le specie marine di quest’Isola.




Capraia in cifre...

Lunghezza da O a E
1.600
mt.
Larghezza massima da S a N
600
mt.
Altezza massima sul livello del mare (colle Grosso)
53
mt.
Superficie
44.87.95
H
Sviluppo costiero
4.700
mt.

Dista da San Nicola 350 mt., da San Domino 1.450 mt. e da Cretaccio 900 mt.